E se tutto cambierà?

Poiché Dio è il nostro rifugio e la nostra forza, non temeremo, anche se le certezze della vita dovessero sconvolgersi.

 

In questo momento tutti stanno cercando spiegazioni non su ciò che sta accadendo ora, ma principalmente su ciò che accadrà quando finirá la pandemia del coronavurus. Molti dicono che nulla sarà più come prima. Come in molti altri momenti della storia, quando un evento ha cambiato la direzione di una società, di una nazione o persino della storia umana, anche si pensa che questa pandemia farà qualcosa del genere. Allora ci pongono domande del tipo: “Cosa accadrà?”, “Come sarà la nostra vita?”, “Le nostre relazioni interpersonali, come saranno da ora in poi?”.

 

Tutto ciò sta causando molto sconforto perché siamo abituati ad avere le questioni della vita sotto controllo. Poiché è necessario avere la sicurezza del controllo, quando non si sa esattamente cosa fare, o non è possibile fare nulla, cosa succede? Arrivano lo stress, la paura, l’angoscia…

 

Forse sia esattamente ciò che sta accadendo ora: la gente comincia a sentirsi a disagio di fronte a una situazione che finora non offre risposte concrete. Allora le persone sono più spaventate da quello che succederà dopo la pandemia piuttosto del virus che uccide oggi migliaia di persone.

 

Molti sono preoccupati perché prevedono che alcuni modelli solidi della nostra vita forse vengono scossi o potrebbero essere radicalmente cambiati. E poiché i cambiamenti causano sempre disagio e il nuovo e lo sconosciuto fanno sempre paura, al momento c’è molta apprensione che magari stanno già paralizzando molte persone. Qualcuno potrebbe chiedere: “Come possiamo non lasciarci travolgere da questa ondata di incertezza, paura, angoscia?”

 

Allora, che cosa ha da dire la Parola di Dio in un momento come questo? Il Salmo 46.1-5 ci dà una risposta molto precisa:Dio è  per noi un rifugio ed una una fortezza, un aiuto sempre pronto nelle avversità; è sempre vicino nelle angosce. Perciò noi non temeremo, anche se la terra si dovesse spostare e se i monti  fossero gettati nel mezzo del mare, e le sue acque infuriassero e schiumassero, e i monti tremassero al suo gonfiarsi.  

 

I monti, la Terra e il mare sono sinonimo di realtà irremovibili. Tuttavia, se cambieranno, non temeremo perché Dio è il nostro rifugio: Lui non cambia – è lo stesso ieri, oggi ed eternamente. Dio è anche una “fortezza”: il creatore, l’onnipotente che governa l’Universo.

 

Così, mentre guardiamo il momento presente e di fronte alle tante domande che ci sono davanti, Dio, attraverso la sua Parola, ci esorta a non temere. Sebbene il coronavirus, la recessione economica e tante altre cose sembrano distruggere tutto, Dio è il nostro rifugio e la nostra forza.

 

Perciò, il mondo può cambiare, ma non abbiamo bisogno di turbarci. Anche se la terra si dovesse spostare, se i monti fossero gettati nel mezzo del mare  e i monti tremassero, noi non temeremo. Se tutto intorno si sta spostando fuori posto e se ciò che è sempre stato fermo e costante sta diventando incerto o se tutto dovrà cambiare dopo la crisi del coranavirus, il Salmo 46 ci ricorda che c’è una certezza per i momenti di maggiore avversità nella nostra vita: “Dio è il nostro rifugio e la nostra forza, un aiuto sempre presente nelle avversità”.

 

Quindi, abbi fiducia in questa promessa e vai avanti! Non paralizzare la tua vita per paura di ciò che potrà accadere. Possa Dio benedirti e riempire la tua vita di queste incrollabili certezze e darti sempre più fede, più speranza, più gioia e sicurezza che ti faranno guardare avanti e contemplare le molte vittorie che Egli ha per te.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.