Atteggiamenti per una fede vittoriosa

Vangelo di Marco 10:46-52

Tante volte, il confine tra la vittoria e la sconfitta sono alcuni atteggiamenti che dipendono solo da noi stessi. La  storia del cieco Bartimeo ha molto da insegnarci riguardo a questo argomento. Lui viveva mendicando all’ingresso di Gerico e un giorno, mentre Gesù stava entrando in città, il tumulto suscitò la sua curiosità. Bartimeo, che aveva certamente sentito parlare di Lui e dei suoi miracoli, non lasciò passare quella opportunità unica della sua vita e ha avuto gli atteggiamento che lo hanno portato alla vittoria. Cosa puoi fare anche tu per raggiungere le vittorie che Dio vuole darti?

 

1º) Fidati di chi ha il vero potere di cambiare la tua vita: Gesù

Bartimeo, seduto a lato della strada, inizia a gridare per attirare l’attenzione di Gesù. La sua speranza si accese nel sentire che Lui aveva guarito lebbrosi, risorto morti, moltiplicato pani e pesci e fatto molti altri miracoli, e adesso era proprio lì! Quindi, Bartimeo ha messo la sua speranza nella persona giusta: in Gesù.

In chi stai confidando nei tuoi momenti di difficoltà? Così, come Bartimeo, il primo atteggiamento verso la vittoria è affidarsi totalmente a Gesù e al suo potere.

 

2°) Non perdere tempo e cerca Gesù

Bartimeo grida sempre più forte: “Figlio di Davide, abbi pietà di me”.

Qual’è il problema di molti di noi? È che, di fronte alle situazioni della vita, perdiamo così tanto tempo alla ricerca di soluzioni, invece di cercare prima Dio. Quindi, non aspettare che passi il tempo. Non aspettare che la situazione diventi insostenibile per chiedere aiuto al Signore. Vai da Lui, prega, piangi, chiedi la Sua direzione. Come Bartimeo, non perdere tempo e grida a Gesù.

 

3°) Continua a fidarti di Gesù, anche se gli ostacoli sono molti

Non mancavano le ragioni per cui Bartimeo rinunciasse ad avvicinarsi a Gesù: non poteva vedere e aveva la folla che cercava di farlo tacere. Invece, cosa ha fatto? Nonostante tutta quell’opposizione e tutti gli ostacoli, continuò ad avere fede nel “Figlio di Davide”.

È vero che spesso ci sentiamo esausti e senza forze di fronte a tante avversità, ma non possiamo arrenderci. Quindi non arrenderti; cerca Gesù anche se la “folla” della vita si oppone a te.

 

Sicuramente Bartimeo non era l’unico cieco o l’unico mendicante in quella città, così come non sei l’unica persona a dover affrontare problemi nel mondo. Ma, ciò che fa la differenza è se Gesù è presente o no. Bartimeo usò la sua piccola fede (forse una fede che non sapeva nemmeno di avere) e ha avuto gli atteggiamenti che lo hanno portato alla vittoria. Anche tu puoi fare lo stesso se vuoi vincere e se vuoi vedere Gesù con gli occhi della’anima. Questa sì sarà la più grande vittoria che potrai avere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.